Il Piano Strategico per la stagione balneare per contrastare il Covid-19

Per l’estate sulle spiagge di Roma abbiamo attivato SEAPASS – IL MARE DI ROMA, una web app per cellulari e tablet che l’Amministrazione Capitolina ha messo in campo per informare in tempo reale i cittadini sullo stato di ricettività delle spiagge; e per evitare sia assembramenti ai varchi di accesso sia spostamenti sul litorale quando non ci sarà disponibilità di posti.

Abbiamo consentito ai cittadini un accesso alle spiagge di Roma in totale sicurezza e nel rispetto delle regole previste dalle norme nazionali e regionali. La sicurezza dei cittadini è stata la nostra priorità.

Abbiamo lavorato ad un Piano per garantire ai tanti bagnanti che ogni anno si recano sul litorale romano di trascorrere un’estate in totale sicurezza. Oltre alle spiagge abbiamo voluto riorganizzare anche il lungomare realizzando una pista ciclabile che di fatto permetterà di spostarsi in bicicletta dal Porto Turistico di Roma fino alla Rotonda di fronte a via Cristoforo Colombo. Un Piano per accogliere tutti nel migliore dei modi garantendo sicurezza e possibilità di svago.

A causa dell’emergenza Covid-19 si è reso necessario mettere in campo regole sull’uso delle spiagge durante la stagione estiva. A questo scopo, è stato redatto il Piano Strategico Stagione Balneare 2020 con il quale sono state individuate una serie di azioni e misure che mirano ad un controllo diretto delle spiagge libere da parte del Comune di Roma. La linea guida per la redazione di questo Piano è stata: consentire il libero accesso ai cittadini, garantendo la sicurezza sia sull’arenile sia fuori dalle spiagge.

IL Campidoglio ha installato paline in legno, colorate in bianco e rosso, per indicare dove stazionare e quindi lo spazio disponibile nelle spiagge, in modo conforme a quanto previsto dalla normativa. Ogni palina ha garantito l’utilizzo di uno spazio di 25 metri quadri che conteneva al massimo 6 persone

Il litorale romano è stato suddiviso in 3 settoriCastel Porziano e Capocotta; Ostia Centro; Ostia Ponente. Ogni settore all’interno ha contenuto più spiagge e ogni spiaggia più varchi. I varchi sono stati presidiati da un operatore che ha controllato sia le persone in entrata che in uscita, inserendo su un palmare i dati delle presenze in tempo reale.

Per assicurare il rispetto del distanziamento fisico, sono state predisposte verifiche e controllori, impedendo eventuali assembramenti sull’arenile.

Condividi questo risultato