Il primo mercato sociale del paese senza intermediari

Ad Ostia abbiamo aperto il primo Mercato Sociale di Roma Capitale dedicato alle famiglie in difficoltà. Un mercato dove per fare la spesa non servono soldi ma una card che viene ricaricata con punti assegnati dai servizi sociali del Municipio. Il Municipio ha investito fondi per l’acquisto di generi alimentari e allo stesso tempo insieme alle Associazioni di volontariato e alla Protezione Civile organizza la raccolta della ‘spesa sospesa’. Dall’inizio sono stati raccolti più di 46.500 kg di generi di prima necessità. E’ il primo esperimento nel Paese dove una Amministrazione entra in prima linea con aiuti diretti senza intermediari.

I servizi sociali di Roma Capitale hanno individuato, attraverso determinati requisiti, le famiglie che sono in difficoltà. A loro è stata consegnata una card, una tessera a punti, con cui fare la spesa. Si possono acquistare generi alimentari di prima necessità: dal latte in polvere alla pasta, dall’olio ai pannolini. Con l’emergenza coronavirus molte più famiglie sono in difficoltà. Dopo il reddito di cittadinanza a livello nazionale abbiamo voluto pensare ad una risposta concreta e immediata a livello locale: arrivano così gli ‘alimenti di cittadinanza’.

Il mercato si trova in via dell’Appagliatore ad Ostia allestito in tre box: un ufficio, un magazzino e un supermercato. All’interno hanno preso servizio due dipendenti di Roma Capitale che in collaborazione con gli uffici tengono in vita l’iniziativa.

Non potevamo stare a guardare e così nasce l’idea di realizzare un mercato sociale

In un momento davvero difficile, nella prima fase dell’epidemia non c’è stato modo di far ripartire determinati settori economici, per cui molti nuclei familiari sono in sofferenza e chi poteva stare tranquillo confidando nei propri risparmi non aveva più la serenità iniziale, minata dal protrarsi di una situazione davvero complessa. In quel momento abbiamo subito attivato una ‘Centrale della solidarietà’ all’interno della sala consiliare del municipio. In pochi giorni ci siamo resi conto che questa emergenza sarebbe durata a lungo e così abbiamo deciso di creare il primo ‘mercato sociale’ stabile direttamente gestito dal municipio. E’ subito nata la consapevolezza della necessità di un aiuto strutturato e duraturo nel tempo. Non potevamo rimanere fermi a guardare e così ci siamo subito attivati.

Il mercato funziona in modo semplice

Partiamo con la premessa che al mercato sociale per fare la spesa non servono soldi ma una card che verrà ricaricata attraverso con punti assegnati dai servizi sociali municipali. Le famiglie in difficoltà vengono individuate attraverso determinati requisiti. A loro verrà consegnata una card, una tessera a punti, con cui fare la spesa. Si potranno acquistare generi alimentari di prima necessità: dal latte in polvere alla pasta, dall’olio ai pannolini. Il sostegno non è per sempre e i casi vengono puntualmente valutati dagli assistenti sociali. Il numero di persone che stiamo aiutando è in costante aumento.

I destinatari del mercato sociale

Possono usufruire del Mercato Sociale del X Municipio – Roma Capitale le persone e i nuclei familiari insistenti nel Municipio X di Roma Capitale, che si trovano in uno stato di bisogno e di disagio socio-economico ed in possesso dei requisiti stabiliti e verificati dai Servizi Sociali municipali. Il Mercato Sociale del X Municipio – Roma Capitale offre un sostegno indiretto al reddito familiare attraverso l’erogazione di generi alimentari e servizi. L’intervento di sostegno è erogato per non oltre i 6 mesi consecutivi, alla scadenza dei quali è previsto un monitoraggio del progetto individuale e una verifica per l’eventuale prosecuzione dell’intervento. I Servizi Sociali municipali interagiscono con il Mercato Sociale del X Municipio – Roma Capitale e dopo aver individuato le persone o i nuclei familiari che possono accedere al sostegno, attribuiscono il punteggio in base alla composizione del nucleo familiare e delle condizioni socio-economiche dello stesso, secondo la tabella inserita nel presente Disciplinare all’Art. 3 – Attribuzione Punti-Tessera (spesa).  In ogni caso l’accesso al Mercato Sociale del X Municipio – Roma Capitale è legato al progetto formulato  dai Servizi Sociali  e alla istanza sottoscritta dall’assistito. Sarà sottoscritto inoltre dall’utente il “Patto Sociale” comprensivo del trattamento dei dati personali e del Regolamento del Mercato Sociale allo scopo di condividerne in modo esplicito il valore e le peculiarità. All’interno del Mercato Sociale del X Municipio – Roma Capitale non è possibile utilizzare moneta contante: i generi alimentari ed i servizi si acquisiscono solo attraverso i punti-tessera.

Il mercato viene sostenuto dalla spesa sospesa e da un finanziamneto municipale

Il mercato sociale viene alimentato da donazioni di singoli e dalla grande distribuzione. La spesa sospesa è un motore di solidarietà che grazie alle Associazioni locali e alla Protezione Civile ha portato, come già detto in precedenza, al reperimento di circa 46 mila kg di generi di prima necessità. Il municipio da parte sua provvede ad acquisti periodici di alimenti per garantire continuità al servizio di sostegno alla povertà.

  • DOVE SI TROVA IL MERCATO SOCIALE

 MERCATO APPAGLIATORE,  Via dell’ Appagliatore snc 00121 Lido di Ostia Roma

 Coordinate maps https://g.page/Appagliatore?share

TUTTE LE INFORMAZIONI SI TROVANO SUL LINKhttp://bit.ly/3jeU9oR

Condividi questo risultato